LA CRISI MORDE ANCHE LE FIERE DI SAN LUCA
Categoria: Luna Park Fiere di San Luca  News inserita da: Administrator   il lunedì 29 ottobre 2012 - 23:59:18

Anche la crisi si abbatte sulle fiere: quando arrivare a fine mese diventa per la maggior parte della famiglie una vera e propria impresa, il divertimento non è più una necessità.

Anche se il luna park di San Luca resta un’attrazione imperdibile per i trevigiani: ma non è bastata l’iniziativa dei «biglietti anticrisi» con prezzi più modici per permettere anche alle famiglie in difficoltà il lusso di concedere un giro in giostra ai loro piccoli. Se da una parte è stata altissima l’affluenza, addirittura con quasi 40 mila presenze nella serata conclusiva dei fuochi di artificio, dall’altra è stata registrata la prima flessione negli incassi nella storia delle fiere di San Luca. A confermarlo il presidente del comitato che riunisce i giostrai e i proprietari di bancarelle di dolciumi e cibarie che hanno animato il prato della Fiera per 17 giorni, Corrado Carpentieri: «L’affluenza è stata altissima davvero», spiega, «ma gli incassi hanno segnato invece un calo del 20%, ed è il primo anno che questo avviene . Ma in fondo ce lo aspettavamo, con la crisi che imperversa e le famiglie in difficoltà è chiaro che il nostro settore è il primo ad essere colpito». Cos’è accaduto? «Il giro in giostra non è più una necessità», precisa Carpentieri, «Quindi possiamo in qualche modo ritenerci comunque soddisfatti del risultato conseguito in queste due settimane abbondanti a Fiera». Se l’anno scorso le giostre costavano dai 2,50 e 3,50 € a giro , quest’anno si era deciso di partire da 1 euro e 50 centesimi fino a un prezzo massimo di 3 euro, con uno sconto medio di 50 centesimi a ingresso. Questo, almeno, per la stragrande maggioranza delle 80 attrazioni presenti nel parco. Solo qualche giostra un po’ più moderna o di moda costerà più di 3 euro. Ma evidentemente non è bastato. «Ci sono alcune attrazione che hanno tenuto testa alla crisi, come la giostra The King», continua Carpentieri , «ma anche la gastronomia è andata bene, come il classico stand gastronomico che ha quasi sempre segnato il tutto esaurito, grazie all’oca che è una tradizione davvero sentita». Quali le attrazioni meno affollate? Le più classiche, che hanno segnato invece qualche flessione negli incassi. Ma gli addetti ai lavori considerano questo risultato praticamente fisiologico nella congiunutra. «Vogliamo comunque ringraziare il Comune e le associazioni che ci hanno sostenuto», conclude Carpentieri”. Nella serata dei fuochi d’ artificio affluenza record, quasi 40 mila persone secondo le stime: automobili parcheggiate lungo la strada fino a quasi Lanzago, nonostante da quest’anno in occasione delle fiere fossero stati ricavati circa 250 parcheggi in più nelle aree del Gescal, fra via Da Vinci e via Boccaccio ma che evidentemente non sono bastati. Il sito internet dedicato al Luna Park, per la prima volta online quest’anno, ha registrato oltre 22 mila visualizzazioni.
 
Fonte: La Tribuna di Treviso


Stampa veloce crea pdf di questa news
 
Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
[ ]
Conto alla Rovescia
Inaugurazione Luna Park
Mancano:
Statistiche
Questa pagina oggi ...
totale: 590
visite uniche: 440

Questa pagina totale ...
totale: 154187
visite uniche: 105864

Sito ...
totale: 419832
visite uniche: 165799